Barra navigazione

Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Barra navigazione | · Stampa

Comunicato stampa N° 568 del 2/10/2015

Centro fauna, partiti lavori di due nuove strutture
Spazi all'avanguardia per lupi, linci e animali in cura

Al Centro fauna selvatica Il Pettirosso di Modena sono partiti i lavori per allestire due nuove strutture, adiacenti al Centro in via Nonantolana 1217,  destinate a ospitare animali gestiti dall'associazione, in cura o in attesa di essere liberati o trasferiti per la liberazione in parchi nazionali.

La prima struttura copre una superficie boschiva di quasi 22 mila metri quadrati dove, in distinti recinti,  troveranno un habitat adeguato diversi tipi di animali; tra questi Frida, una femmina di lupo, salvata nei mesi scorsi in provincia di Napoli dopo aver perso una gamba in una trappola dei bracconieri, oppure Fedro, cinghiale geneticamente puro ospite da oltre dieci anni del Centro.

«Questi spazi - sottolinea Piero Milani, responsabile del Centro -  serviranno a dare una risposta alle esigenze delle istituzioni locali e nazionali e potranno contenere anche esemplari salvati, ormai anziani che, con qualche difficoltà, possono essere autosufficienti. Questo permetterà a loro di guadagnare qualche anno di vita e i cittadini potranno osservarli attraverso un percorso che sarà realizzato all'interno del bosco».

La seconda struttura, ricavata nell'area della ex discarica di via Caruso, messa a disposizione dal Comune di Modena ed Hera, ospiterà invece gli esemplari di lince euroasiatica presenti nella sede del Centro.

La struttura, posta in un'area sopraelevata, permetterà agli esemplari di avere a disposizione ampi spazi con tronchi, macigni alti tre metri, tane, alberi e stagni dove rinfrescarsi durante il periodo estivo, «una  struttura di tutto rispetto - spiega Milani - unica nel suo genere a livello nazionale. Saremo in grado di ricevere anche esemplari anziani, problematici, o che abbiano bisogno di cure. Siamo partiti con questi lavori per guadagnare tempo in vista dell'inverno e ci auguriamo di ottenere nuovi contributi e donazioni dai cittadini per completarli al meglio».

I lavori, infatti, sono finanziati in parte anche con i contributi dei cittadini raccolti con il 5 per mille. Tutte le informazioni sono disponibili nel sito www.centrofaunaselvatica.it.

Il  Centro opera sulla base di una convezione con la Provincia di Modena per il recupero e il salvataggio della fauna selvatica.

Per le segnalazioni e richieste di intervento sono attivi 24 ore su 24 alcuni numeri telefonici: 339 8183676-339 3535192 oppure è possibile chiamare anche il servizio 118.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
2/10/2015
Numero
568
Ora
13
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: venerdý 2 ottobre 2015
data di modifica: lunedý 5 ottobre 2015