Barra navigazione

Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Barra navigazione | · Stampa

Comunicato stampa N° 450 del 13/04/2005

catturato il capriolo avvistato nella zona di s.cataldo
nonostante le cure è morto al centro soccorso

E’ stato catturato questa mattina, mercoledì 13 aprile, dagli agenti della Polizia provinciale il capriolo che da ieri si aggirava nella zona tra S.Cataldo e la fascia ferroviaria di Modena.

Purtroppo, provato da un lunga permanenza in un luogo così ostile come è per questi animali la città il capriolo è morto dopo poche ore nella sede del Centro soccorso animali, nonostante le cure dei volontari.

Si tratta di animali, infatti, che fuori dal loro habitat naturale si impauriscono molto facilmente e sono sottoposti a pesanti stress che mettono a prova la loro resistenza fisica.

Dopo esser stato avvistato ieri sera, martedì 12 aprile, nella zona della fascia ferroviaria, il capriolo ha vagato in questa zona fino ad intrufolarsi nel cortile della ex Benfra dove è stato catturato dagli agenti della Polizia provinciale.

Proveniva molto probabilmente dalla zona della cassa di espansione del Secchia, invasa in questi giorni dalle acque di piena.

Non si tratta comunque di un episodio isolato o eccezionale. In questi anni sono numerosi gli avvistamenti di caprioli in pianura, anche in aree urbane.

Si tratta di una specie che sta proliferando nel territorio modenese e soprattutto in questo periodo di riproduzione, i caprioli tendono a cercare nuovi spazi.

Nei giorni scorsi, sempre la Polizia provinciale, ha catturato un capriolo in centro a Vignola.

á

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: mercoledý 13 aprile 2005
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005