Barra navigazione

Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Barra navigazione | · Stampa

Comunicato stampa N° 517 del 27/04/2005

a modena e in altri centri trovati quattro caprioli
crescono e cercano nuovi spazi, fenomeno in aumento

Un capriolo vagava lungo la tangenziale di Modena verso la diramazione per Sassuolo, un altro è stato trovato nel centro abitato di Castelnuovo Rangone, un altro ancora a Nonantola infine un quarto esemplare nella zona di Castello di Serravalle.

Quattro ritrovamenti di caprioli in luoghi abitati in poche ore durante lo scorso fine settimana hanno tenuto impegnati gli agenti della Polizia provocale e gli addetti del Centro soccorso animali di Modena.

Due sono stati salvati e liberati in aree di montagna dove questi animali possono trovare un habitat naturale più adatto alle loro esigenze, gli altri due invece sono stati trovati già morti. I caprioli, infatti, sono estremamente delicati, anche dal punto di vista nervoso, e ben difficilmente riescono a sopravvivere a lungo in condizioni difficili come può essere per loro un centro abitato.

Come spiega Alessandro Cuoghi, coordinatore dell’unità faunistica della Polizia provinciale "questi ritrovamenti in poco tempo dipendono dal fatto che in questo periodo in caprioli più giovani diventano indipendenti e cercano un proprio territorio autonomo. E spesso, seguendo i fiumi principali arrivano fino in città. Quando ci viene segnalato un caso noi interveniamo con l’obiettivo di salvaguardare l’animale, eventualmente curarlo per poi liberarlo in zone più adatte alle sue esigenze".

Gli animali liberati vengono dotati di un anello di riconoscimento o di un radio collare per seguirne i movimenti a fini di studio.

Dall’inizio dell’anno sono oltre una ventina i caprioli segnalati e recuperati in centri abitati della pianura, di questi oltre la metà è stata salvata e liberata.

Nei giorni scorsi è stato trovato un capriolo che si aggirava nella zona tra S.Cataldo e la fascia ferroviaria di Modena, un altro è stato rintracciato nel centro abitato di Vignola.

E stamattina mercoledì 27 aprile un daino è stato trovato morto lungo la Fondovalle Panaro nella zona di Fanano.

L’attività di recupero di questi animali viene eseguita dalla Polizia provinciale in collaborazione con i volontari del Centro soccorso animali di Modena sulla base di un apposita convenzione con la Provincia di Modena.

Per le segnalazioni di animali selvatici feriti e in difficoltà sono attivi 24 ore su 24 alcuni numeri telefonici: 339 8183676-339 3535192 oppure è possibile chiamare anche il servizio 118.

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: mercoledý 27 aprile 2005
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005