Barra navigazione

Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Barra navigazione | · Stampa

Comunicato stampa N° 1078 del 11/08/2005

stagione venatoria \ 1 – preapertura dal 1 settembre
dal 18 settembre caccia alla selvaggina tradizionale

La caccia quest’anno apre domenica 18 settembre, ma prima di quella data, a partire dal 1 settembre, sono previste cinque giornate di preapertura con differenze tra i diversi Atc (Ambiti territoriali di caccia). Nel frattempo è iniziata la caccia di selezione ai cinghiali (caprioli e daini da lunedì 15 agosto), alla quale partecipano solo i cacciatori autorizzati, e sempre dal 15 agosto sarà possibile l’attività di addestramento dei cani.

Sono le scadenze principali del calendario venatorio approvato nei giorni scorsi dalla Provincia di Modena avendo come riferimento normativo il calendario venatorio regionale poliennale, valido fino al 2006. Nei tre Atc saranno impegnati circa diecimila cacciatori, settemila dei quali residenti in provincia.

"Il calendario provinciale – afferma Alberto Caldana, assessore provinciale all’Ambiente – è frutto di un percorso che ha coinvolto tutti i soggetti interessati ed è stato condiviso dalla Consulta faunistico venatoria che oggi ha un ruolo importante nell’attività di programmazione. L’obiettivo rimane quello di contemperare le esigenze di tutela della natura garantendo comunque lo svolgimento di questa attività sportiva. Rispetto al calendario regionale – aggiunge Caldana – confermiamo anche quest’anno il divieto di caccia al germano reale e le limitazioni per starne e pernici rosse, due specie che stiamo reintroducendo nell’ambiente modenese, mentre abbiamo introdotto il divieto di caccia all’allodola, un migratore per il quale è segnalato un calo numerico significativo".

In preapertura (1, 4, 8, 11 e 15 settembre) nei soli Atc Modena-1 e Modena-2 e nelle aziende faunistico venatorie si cacceranno (con carniere ridotto rispetto a quelli generalmente previsti e solo in appostamento temporaneo) gazze, ghiandaie, cornacchie e tortore selvatiche; solo nell’Atc Modena-2 è cacciabile anche il merlo, ma non più di cinque capi giornalieri per cacciatore.

Da domenica 18 settembre, invece, si potrà cacciare anche la fauna stanziale: lepri, fagiani (cacciabili fino al 5 dicembre) e uccelli acquatici (anatidi e trampolieri). Dal 18 settembre e per le due settimane successive si potrà cacciare (al massimo fino alle ore 13) solo nelle giornate di giovedì e domenica. Solo nell’Atc Modena-2 e solo la caccia d’appostamento alla selvaggina migratoria può proseguire fino al tramonto. Dopo queste due settimane il cacciatore può programmare la sua attività su tre giornate settimanali a scelta. Fino al 1 ottobre chi inizia l’attività venatoria in un altro Atc non può cacciare nella stesso giorno dell’Atc Modena 3.

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: giovedý 11 agosto 2005
data di modifica: lunedý 20 febbraio 2006