Barra navigazione

Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Barra navigazione | · Stampa

Comunicato stampa N° 924 del 9/7/2007

tutte salve le anatre del parco del pozzo di modena

e anche i germani, opera del centro soccorso animali

Tutte salve le anatre del Parco del Pozzo di Modena dove già due mesi fa, in concomitanza dei lavori al laghetti, sono intervenuti i volontari del Centro soccorso animali “Il Pettirosso” che in seguito hanno effettuato altri sopralluoghi. Giovedì scorso, per esempio, è stato salvato un piccolo germano reale con una zampa rotta e altri interventi si svolgono in questi giorni anche sulla base delle segnalazioni dei cittadini.

La trentina di anatre e i 15 germani reali raccolti sono stati prima accolti nella sede del centro, in via Nonantolana 1217 a Modena, per le cure del caso in collaborazione con il servizio veterinario dell’Azienda Usl che ha effettuato anche i test per l’aviaria, tutti negativi.

Gli uccelli sono poi stati reinseriti in ambienti naturali, come il laghetto del Parco Ferrari e alcune Fattorie didattiche della rete provinciale. Particolare attenzione è stata rivolta alle madri con pulcini che hanno soggiornato più a lungo nella sede del Centro per consentire una crescita regolare dei piccoli.

L’attività di recupero di animali selvatici in difficoltà viene eseguita dai volontari del Centro, guidato da Piero Milani,  in collaborazione con la Polizia provinciale e sulla base di un apposita convenzione con la Provincia di Modena che è stata rinnovata anche per il 2007.

Al Centro soccorso operano una ventina di volontari e 15 veterinari che garantiscono tutte le cure e l’assistenza necessarie agli animali.

Per le segnalazioni e richieste di intervento sono attivi 24 ore su 24 alcuni numeri telefonici: 339 8183676-339 3535192 oppure è possibile chiamare anche il servizio 118.

Rispetto ad alcune segnalazioni da parte di cittadini, il responsabile del Centro Pietro Milani ci tiene a sottolineare che spesso le anatre non vagano alla ricerca di acqua, ma molto più probabilmente di un posto adeguato per nidificare. E rispetto al laghetto non più utilizzabile, Milani osserva come oggi siano disponibili nell’area cittadina spazi acquatici in zone verdi ben più idonei per ospitare questo tipo di animali.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
9/7/2007
Numero
924
Ora
14.00
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: lunedý 9 luglio 2007
data di modifica: lunedý 9 luglio 2007