Barra navigazione

Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Barra navigazione | · Stampa

Comunicato stampa N° 1094 del 9/8/2007

convenzione tra provincia e centro fauna selvatica
finora recuperati mille animali, emergenza caprioli

Sono oltre mille gli animali selvatici in difficoltà salvati dall’inizio di quest’anno dai volontari del Centro fauna selvatica Il Pettirosso di Modena. L’ultimo arrivato nella sede del Centro,  in via Nonantolana, è un piccolo daino salvato nei giorni scorsi dalla Polizia provinciale dopo essere stato investito da un’auto a Prignano.

L’associazione opera sulla base di una convenzione con la Provincia di Modena che è stata rinnovata nei giorni scorsi. Come spiega Alberto Caldana, assessore provinciale all’Ambiente, «gli interventi di recupero aumentano ogni anno, soprattutto di caprioli investiti lungo le strade o in difficoltà nelle zone urbane. Per svolgere al meglio questa attività, condotta dalla Polizia provinciale, la Provincia può contare sulla collaborazione dei volontari del Centro fauna selvatica che, garantendo interventi in tempi rapidi, migliorano  anche la sicurezza sulle strade». 

Tra gli animali soccorsi quest’anno ci sono 123 caprioli (di cui 36 piccoli ancora da allattare e 40 recuperati ormai morti quasi tutti investiti lungo le strade), decine di uccelli tra cui alcune splendide poiane, gufi, cardellini, civette e falchi, ma anche istrici, faine e donnole. Impiegando tecniche specifiche, rispettose degli animali, i volontari catturano gli animali, li curano per poi liberarli una volta guariti.

«Un impegno – sottolinea Piero Milani, responsabile dell’associazione - che richiede capacità tecniche, esperienza e grande dedizione, oltre ovviamente a un grande amore per gli animali. Soccorrere un capriolo ai margini di una strada, curare un rapace ferito, accudire un piccolo daino sono tutte operazioni particolarmente impegnative. Per questo abbiamo a disposizione oltre 15 veterinari più altri 20 operatori esperti, tutti  volontari».

In questi primi mesi del 2007 sono state oltre 2600 le persone che si sono rivolte al Centro per segnalare situazioni o anche solo per chiedere informazioni su problemi relativi al proprio animale domestico. Oltre 400 studenti, inoltre, hanno visitato il Centro dove attualmente sono ospitati  500 animali (è possibile visitare il Centro la domenica pomeriggio su prenotazione).  Tutte le informazioni sull’attività del Centro sono disponibili anche nel sito www.centrofaunaselvatica.it.

Per le segnalazioni di animali selvatici feriti e in difficoltà è possibile chiamare il numero dell’associazione (339 8183676-3393535192), oppure il servizio 118.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
9/8/2007
Numero
1094
Ora
13
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: giovedý 9 agosto 2007
data di modifica: giovedý 9 agosto 2007