Barra navigazione

Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Barra navigazione | · Stampa

Comunicato stampa N° 474 del 22/4/2008

san cesario, un capriolo incastrato tra le sbarre

salvato dai volontari del centro il pettirosso

Era rimasto incastrato tra le sbarre dell’inferriata del cimitero di San Cesario il giovane capriolo salvato questa mattina dai volontari del Centro fauna selvatica Il Pettirosso.

Il capriolo, un maschio nato lo scorso anno, è stato liberato alle 7 con la collaborazione della Polizia municipale di San Cesario che è arrivata per prima e ha provveduto a coprirgli il muso per ridurre il più possibile lo stress dell’animale. I tre volontari del Centro Il Pettirosso, giunti pochi minuti dopo, lo hanno poi liberato allargando le sbarre dell’inferriata con l’aiuto dei manutentori del cimitero. Il capriolo, leggermente ferito ai garretti posteriori dove è stato medicato con qualche punto di sutura, è stato portato al Centro e nel giro di 48 ore sarà liberato nelle zone più appropriate dell’Alto Appennino modenese.

Dall’inizio del 2008 in provincia di Modena, la Polizia provinciale e il Centro fauna selvatica Il Pettirosso, che opera sulla base di un convenzione con la Provincia, hanno recuperato 70 caprioli disorientati o feriti. Gli animali sono poi stati liberati sull’Alto Appennino modenese o inviati a ripopolare aree faunistiche di altre province.

Per le segnalazioni e richieste di intervento sono attivi 24 ore su 24 alcuni numeri telefonici: 339 8183676-339 3535192, oppure è possibile chiamare anche il 118.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
22/4/2008
Numero
474
Ora
11,50
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: martedý 22 aprile 2008
data di modifica: martedý 22 aprile 2008