Barra navigazione

Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Barra navigazione | · Stampa

Comunicato stampa N° 308 del 13/4/2010

il nuovo calendario venatorio \ 2 – la novità
ok alla caccia con il falco, a modena tre falconieri

Tra le curiosità del nuovo calendario venatorio provinciale spicca il riconoscimento formale, introdotto quest'anno per la prima volta, della caccia con il falco.

Consentita dalla legislazione nazionale, insieme alla caccia tradizionale e quella con l'arco (quest'ultima però ancora vietata in regione) per la caccia al falco nel modenese varranno d'ora in poi le disposizioni previste per l'attività venatoria alla fauna stanziale.  

A Modena sono tre i falconieri autorizzati per l'addestramento dalla Provincia di Modena.

In genere si utilizzano falchi allevati, ma è possibile utilizzare anche rapaci come astore, sparviero, falco di Harris fino all'aquila (infallibile a catturare le lepri).  Previsto l'ausilio anche di un cane che ha il compito di cercare la selvaggina, alzarla in volo o farla correre; a quel punto entra all'opera il falco. Le prede preferite sono fagiani, pernici rosse  e anatre.

Se si tratta di selvaggina stanziale la percentuale di cattura è intorno al dieci per cento. Se invece si tratta di selvaggina proveniente da allevamenti o delle aziende agrofaunistiche la percentuale di successo per il falco sale anche al 90 per cento. Quasi come un cacciatore con il fucile. 

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
13/4/2010
Numero
308
Ora
15
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: martedý 13 aprile 2010
data di modifica: martedý 13 aprile 2010