Barra navigazione

Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Barra navigazione | · Stampa

Comunicato stampa N° 431 del 14/5/2010

il ministro brambilla per l’abolizione del caccia
tomei:“l’attività venatoria serve a gestire la fauna”

«Senza i cacciatori come potremmo fronteggiare i danni arrecati dalle nutrie agli argini dei fiumi, oppure quelli dei corvi e di altri uccelli ai nostri frutteti, oppure come potremmo contrastare la proliferazione di cinghiali, daini e caprioli che danneggiano l'agricoltura?».

Lo afferma Giandomenico Tomei, assessore all'Agricoltura e alle Politiche faunistiche della Provincia di Modena, a proposito delle recenti affermazioni del ministro al Turismo Michela Vittoria Brambilla a favore dell'abolizione della caccia.

«Non servono prese di posizione ideologiche - aggiunge Tomei - ma occorre piuttosto mettere in campo corrette e concrete politiche di gestione della fauna a tutela dell'equilibrio ambientale, dell'agricoltura ma anche della fauna stessa».

Come sottolinea, infine, Tomei «la Provincia ha adottato una linea chiara che tiene conto delle esigenze e dei punti di vista di cacciatori, agricoltori e ambientalisti con l'obiettivo tutelare le biodiversità e le specie rischio, come peraltro abbiamo fatto approvando, con il contributo di diversi soggetti e in largo anticipo rispetto agli anni precedenti, un calendario venatorio equilibrato, concreto e adeguato a risolvere  i problemi e le diverse complesse situazioni che caratterizzano l'attività venatoria e la gestione della fauna».

 

 

 

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
14/5/2010
Numero
431
Ora
16
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: venerdý 14 maggio 2010
data di modifica: venerdý 14 maggio 2010