Barra navigazione

Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Barra navigazione | · Stampa

Comunicato stampa N° 477 del 27/5/2010

oltre 600 cacciatori non riconsegnano il tesserino
nei tempi previsti, arriva sanzione di 50 euro

La Provincia di Modena, su segnalazione della Regione, sta provvedendo a notificare i verbali di violazione ai cacciatori, in tutto 617 (su un totale di oltre sei mila doppiette modenesi), che non hanno rispettato il termine del 31 marzo, previsto dalla legge regionale, nella  riconsegna al Comune di residenza del tesserino venatorio relativo alla stagione 2009-2010.

La sanzione pecuniaria è di 50 euro più le spese di notifica. Per questa violazione, inoltre, è prevista la sanzione accessoria della sospensione del tesserino venatorio per la giornata di apertura della caccia prevista la terza domenica del settembre prossimo.

La consegna viene richiesta perché i dati contenuti nei tesserini, riportati dal cacciatore stesso durante l'attività svolta, vengono utilizzati dalla Regione per programmare in tempo utile il calendario venatorio dell'anno successivo. A questo scopo viene imposta la riconsegna entro una data certa che purtroppo tanti cacciatori hanno dimenticato.

Probabilmente anche perché, dopo le modifiche alla legge regionale del 2007 e gli adeguamenti delle procedure amministrative, informatiche e tecniche (tra cui l'indicazione sui tesserini relativi al 2009-2010 del termine ultimo del 31 marzo per la riconsegna), è la prima volta che la Regione segnala alle Province l'elenco dei trasgressori per la notifica della sanzione.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
27/5/2010
Numero
477
Ora
16
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: giovedý 27 maggio 2010
data di modifica: giovedý 27 maggio 2010