Barra navigazione

Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Barra navigazione | · Stampa

Comunicato stampa N° 168 del 25/2/2011

aquila reale\1 – la ricerca nel parco del frignano
presenti cinque 5 coppie e 15 specie diverse di rapaci

Sono cinque le coppie di aquila reale che frequentano con una certa regolarità i cieli dell'Appennino modenese, ma solo una di queste nidifica stabilmente, le altre hanno scelto zone limitrofe nel bolognese e in Toscana. Tutte le informazioni sulla presenza dell'aquila e di altri rapaci nell'Appennino modenese sono contenute in una pubblicazione del Parco del Frignano realizzata con il contributo del gruppo Barchemicals nell'ambito del Fondo verde, lo strumento promosso dalla Provincia di Modena, in collaborazione con la Fondazione Cassa di risparmio di Modena, con l'obiettivo di far arrivare risorse private per progetti che di solito vengono finanziati esclusivamente con fondi pubblici.

«Con il Fondo verde - spiega Stefano Vaccari, assessore provinciale all'Ambiente - le imprese contribuiscono alla tutela ambientale, associando marchio e immagine a progetti di sviluppo dei parchi e di ricerca. I fondi messi a disposizione dalle imprese, inoltre, si sommano al milione di euro finanziati dalla Fondazione in tre anni oltre alle risorse della Provincia per i programmi di sviluppo dei Parchi».

L'indagine sulle aquile, partita nel 2004 sulla base di un progetto regionale, è stata effettuata dal servizio di vigilanza del Parco, da volontari e da tecnici della Provincia di Modena.

Attraverso lo studio discreto dei movimenti e delle abitudini di questi splendi rapaci, è stato possibile verificare che negli ultimi due anni non c'è stata riproduzione, anche a causa di una frana che, come osservato dai rilevatori, nel 2009 ha schiacciato le uova; è andata meglio però nel 2007 e nel 2008. Una coppia stabile è presente nel modenese fin dal 1987 con successive sostituzioni sia del maschio che della femmina. Da allora i piccoli nati sono stati 14.     

Nella ricerca - disponibile gratuitamente nella sede del Parco del Frignano a Pievepelago e all'assessorato provinciale Ambiente (via Barozzi 340 a Modena) - si fa il punto anche sulla presenza in Appennino di altri rapaci (falconiformi). Sono 15 le specie osservate tra cui il falco pecchiaiolo, lo sparviere, l'astore, la poiana, il gheppio, il lodolaio e il falco pellegrino presente nel Parco del  Frignano con tre coppie.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
25/2/2011
Numero
168
Ora
12
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: venerdý 25 febbraio 2011
data di modifica: venerdý 25 febbraio 2011