Barra navigazione

Vigilanza volontaria

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Vigilanza volontaria

Le GGVIV (Guardie Giurate Volontarie Ittico Venatorie) "svolgono attività, a titolo volontario e gratuito, per la vigilanza sullo svolgimento della caccia, della pesca e dei prodotti del sottobosco, e per la salvaguardia della flora. Inoltre, collaborano con la Polizia Provinciale alla tutela e alla salvaguardia dell’ambiente e del patrimonio faunistico. Nell’ambito delle materie di cui sopra, l’attività delle GGVIV è volta a realizzare una presenza attiva sul territorio finalizzata a promuovere l’educazione ad un corretto uso dell’ambiente ed il rispetto della legalità anche attraverso azioni di prevenzione e di informazione rivolte ai cittadini. Il servizio delle GGVIV è svolto in collaborazione con la Polizia Provinciale, integrando ma non sostituendo quello ordinariamente svolto da quest’ultima, al fine esclusivo di contribuire alla cura ed alla tutela degli interessi pubblici così come individuati e definiti, per le materie di cui sopra, dagli atti dell’Amministrazione provinciale, nel rispetto della normativa vigente."(estratto dal Regolamento delle GGVIV provinciali).

Il decreto di nomina a GGVIV è rilasciato dal Dirigente del Corpo di Polizia Provinciale su richiesta dell’interessato o del responsabile di una associazione venatoria, agricola o protezionistica (riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente e presente nel comitato tecnico faunistico-venatorio nazionale previsto dall’articolo 8 della L.157/92), qualora già in possesso di decreto rilasciato da una di queste associazioni. L’aspirante guardia deve avere la residenza nella provincia di Modena.

Una volta verificati i requisiti di legge (previsti dall’articolo 3 del regolamento) e le condizioni soggettive, le effettive necessità in relazione al luogo di residenza, la disponibilità di tempo del richiedente, verrà emesso il decreto di nomina avente durata quinquennale, convalidato annualmente (richiesta da presentare 60 giorni prima della scadenza, certificando il permanere dei requisiti). L’aspirante dovrà poi prestare giuramento dinanzi al Sindaco del Comune di residenza, di cui si dovrà fornire copia al Corpo di Polizia Provinciale, che provvederà a rilasciare un tesserino di riconoscimento con fotografia. Và da sè che le richieste, dopo valutazione, potranno essere rifiutate (con motivazione).

Le GGVIV sono soggette al coordinamento della Polizia Provinciale, così come previsto dall’articolo 8 della L.R. 24/2003 e ssmm.

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: martedý 15 maggio 2018
data di modifica: martedý 15 maggio 2018