Sanzioni e ricorsi

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Sanzioni e ricorsi |

Sanzioni e ricorsi

Pagamento delle sanzioni amministrative contestate dalla Polizia Provinciale.

Se il pagamento riguarda accertamenti amministrativi in materia di CDS, caccia, pesca e regolamenti provinciali, lo stesso può essere effettuato :

  • presso gli uffici del Corpo agli orari sopra indicati;
  • con pagamento tramite bollettino postale, allegato al verbale;
  • con pagamento tramite bonifico bancario, indicando nella causale il numero del verbale e la materia (caccia, pesca, CDS, ecc.) per cui è stato elevato (vedi sezione approfondimenti);
  • con pagamento online (vedi sezione approfondimenti).

Se il pagamento riguarda accertamenti in materia di ambiente, rifiuti e spandimenti agronomici lo stesso può essere effettuato a beneficio dell'ARPAE, specificando nella causale di versamento, il numero e la data del processo verbale, il nome del trasgressore.

Se il pagamento riguarda accertamenti in materia di tartufi, lo stesso può essere effettuato alla Regione Emilia-Romagna - Sanzioni Amministrative, specificando nella causale di versamento, il numero e la data del processo verbale, il nome del trasgressore.

Per quanto riguarda la raccolta funghi epigei, in caso di violazione alle norme, la sanzione sarà irrogata dall'Ente che ha competenza sul territorio in cui è stata commessa la violazione. Gli accertatori invieranno a tale Ente la loro relazione, il quale provvederà all'emissione della relativa sanzione. Fare riferimento all'Ente Parchi Emilia Centrale.

Relativamente a verbali elevati per violazioni alle norme sulla raccolta dei prodotti del sottobosco, al momento della stesura dei verbali stessi, il trasgressore viene informato a chi va introitata la sanzione (di solito il Comune, o l'Ente da cui dipende l'area protetta, in cui è stata commessa la violazione).

Ricorso contro accertamenti di violazioni amministrative.

La presentazione di scritti difensivi e documenti, oppure della richiesta di audizione, è possibile entro 30 giorni dalla contestazione o notifica del verbale.

In caso di ricorso ad accertamento in materia di caccia, pesca in acque interne, regolamenti provinciali, competente è la Provincia a cui bisogna indirizzare il ricorso:

  • al Presidente della Provincia di Modena - Viale Martiri della Libertà 34 - 41121 Modena;

    oppure
  • al Dirigente del Corpo di Polizia Provinciale - viale J.Barozzi 340 - 41124 Modena.

In caso di ricorso ad accertamento in materia di codice della strada, il ricorso può essere presentato alternativamente a:

  • Prefetto;
  • Giudice di Pace.

In caso di ricorso ad accertamento in materia di ambiente, rifiuti, spandimenti agronomici, bisogna indirizzare il ricorso all'ARPAE.

In caso di ricorso ad accertamento in materia di tartufi, indirizzare il ricorso al Regione Emilia-Romagna - Servizio Affari Legislativi e Qualità dei processi normativi.

Per quanto riguarda la raccolta funghi epigei, il ricorso dovrà essere inviato all'Ente che ha irrogato la sanzione, emessa dopo che l'organo accertatore ha inviato la relazione per la violazione all'Ente stesso. Fare riferimento all'Ente Parchi Emilia Centrale.

In caso di violazione alle norme sulla raccolta dei prodotti del sottobosco, l'Ente a cui ricorrere viene indicato al momento della stesura del verbale (di solito il Comune, o l'Ente da cui dipende l'area protetta).

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: martedý 15 maggio 2018
data di modifica: lunedý 9 luglio 2018